Innovazione tecnologica

Il consumo di acqua per i fabbisogni dell’uomo e dell’ambiente, in un futuro molto prossimo, deve essere necessariamente regolato se si vogliono evitare gravi problemi di approvvigionamento. In particolare, Il risparmio idrico in agricoltura richiede la maggiore attenzione perché questo settore assorbe il 70% circa dei consumi totali.
Il progetto Ris.Idr.A. rientra nella Misura 124 HC-P.S.R. CAMPANIA 2007-2013 (Operazioni innovative per migliorare la gestione delle risorse idriche) e ha come obiettivo primario quello di ridurre la richiesta di acqua delle coltivazioni in coltura protetta della regione Campania mediante tecniche agronomiche innovative su scala aziendale. L’idea innovativa su cui si basa il progetto è quella di combinare insieme l’utilizzo di film foto-selettivi e microorganismi benefici.

Risparmio idrico in agricoltura mediante l’impiego di film plastici fotoselettivi e microorganismi benefici

I film fotoselettivi hanno un elevato livello di riflettività che mantiene più bassa la temperatura del suolo favorendo la condensazione sotto il film e riducendo la perdita d’acqua attraverso l’evaporazione. I consorzi microbici, dal canto loro, migliorano l’efficienza di assorbimento dell’acqua e dei nutrienti da parte delle radici aumentando la capacità di queste ultime di utilizzare l’acqua disponibile. Allo stesso tempo i consorzi microbici proteggono la pianta da stress biotici e abiotici migliorandone la crescita e la produttività. Si stima che l’uso combinato di queste due tecniche possono comportare un risparmio idrico tra il 10 e il 40%.

I film plastici fotoselettivi
  • Efficace effetto pacciamante per il controllo delle erbe infestanti (Trasmissione nel PAR,  400-700 nm = range per il processo fotosintetico, <6%)
  • Trasmissione nel NIR (770-1250 nm) < 5%
  • Film sottili (25-30 µm)
  • Alta resistenza meccanica e stabilità agli UV
innov2
innov4
innov6
innov1
innov3
microbi

PROUDLY POWERED BY WORDPRESS ~ CREATED BY Piuomenoassociati